I segreti delle tinte

Nel mondo del colore per capelli esistono sostanzialmente tre tipologie di colori

— Permanenti a cui appartengono tutte le tinture a ossidazione, che cioè vanno addizionate all’acqua ossigenata
— Semi-permanenti che sarebbero poi le tinture senza ammoniaca e/o senza resorcina ma sempre da addizionare all’acqua ossigenata
— I riflessanti anche dette tinture ad acqua che non si mischiano con niente e che durano 5 lavaggi.

Le tinture.

Ci sono tinture di varie marche e sono le classiche tinture per capelli. Ovviamente ci sono di varie qualità e di solito vale il principio che ciò che costa di più vale anche di più. La differenza sta nel rispetto del capello e quindi anche nel risultato. Il capello trattato con prodotti di qualità sarà sicuramente più sano e quindi più lucido e bello.

Per quanto riguarda la scelta del colore è sempre meglio affidarsi a qualcuno per un consiglio e per la buona riuscita del risultato perché ci sono delle piccole regolette che non bisogna trascurare soprattutto se si passa da un colore a un altro.

Per quanto riguarda la “tossicità” della tinta diciamo che negli ultimi anni si sono fatti passi da gigante in questo senso e tranne in casi di allergia a qualcuno dei componenti o se siamo in gravidanza o allattamento la tinta possono farla tutti nel pieno rispetto di cute e capelli.

Le tinture senza ammoniaca (e resorcina)

Le tinture senza ammoniaca sono la versione più leggera delle tinture classiche. Attenzione perché più leggera non vuol dire meno efficace!
Le tinture senza ammoniaca possono essere fatte da tutti ma in particolare da chi ha capelli fragili o problemi di cute sensibile o dermatiti, e nel caso di tinte che non contengono neanche resorcina possono essere fatte anche in gravidanza.

 

I pro sono evidenti nel senso che meno usiamo chimica e meglio stiamo, però quali sono i contro?
Qualcuno potrebbe dire che sono tinte che coprono meno. Però tutto dipende dal tipo di capelli. Se abbiamo un capello grosso e grasso forse dovremmo valutare la tintura classica. 
Nel caso di capelli normali o secchi invece hanno un’ottima copertura.

I riflessanti all’acqua

I riflessanti all’acqua sono tinture completamente naturali che non di mischiano con l’acqua ossigenata.
Coprono abbastanza bene i capelli bianchi nel caso di capelli secchi o sottili ma hanno una copertura in trasparenza sui capelli più grossi.
Si fanno in 20 minuti e durano sui capelli fino a 5 lavaggi. Hanno potere coprente ma non schiarente ed esistono anche nelle varie tonalità del grigio.
Esistono poi anche una serie di riflessanti nelle tonalità più accese come rosa fuchsia blu viola lilla eccetera che permettono effetti psichedelici anche per pochi giorni.

ULTIME MA NON MENO IMPORTANTI

Maschere riflessanti

Sono maschere di bellezza per capelli a base di argan, macadamia e cheratina che oltre ad essere molto ristrutturanti e nutrienti si comportano come i riflessanti ad acqua ma sono molto più facili da applicare perché si fanno anche sotto alla doccia con un tempo di posa da 3 a 15 minuti.

Le maschere ci permettono di ravvivare il colore magari quando la tinta comincia a sbiadirsi oppure di cambiare orario il colore tono su tono oppure magari di tonalizzare delle schiariture.


I colori sono tutti i colori più naturali come i cioccolato o i caramello per passare ai ramati o ai biondi dal cenere al dorato fino ad arrivare ai colori più definiti come i rossi fuoco , i blu, i viola, i rosa baby, i verdi. In più tutti i colori sono miscelabili fra loro e quindi possiamo ottenere colori personalizzati. 

0 commenti

preloader